È una via di mezzo tra una job-fair (un evento dove le aziende raccolgono curricula e fanno colloqui ai partecipanti) e un’arena per startupper: è la Brain Calling Fair, una due giorni organizzata dall’American Chamber of Commerce a Milano e Roma dove partecipare proponendo idee innovative, proposte di business e/o progetti originali ai top manager delle aziende presenti. Per farsi assumere (è già successo) o farsi finanziare.

Il 18 maggio a Milano @Palazzo delle Stelline e il 24 maggio 2012 a Roma @Tempio di Adriano sette aziende – 3M, Boston Consulting Group, Eurotech, GE, Banca Mediolanum, Sisal e Unicredit – saranno a disposizione dei partecipanti per valutare ogni progetto di business o idea innovativa.

Funziona così: giovani, studenti, ricercatori, professionisti purché non oltre i 45 anni –una boccata d’aria fresca per chi è tagliato fuori dalle call for ideas e dai bandi di finanziamento riservati agli under 35 – possono portare un proprio progetto o semplicemente un’idea di business da sviluppare. Non è necessario un business plan, sia nel caso in cui siate giovani e/o disoccupati in cerca di lavoro o startupper volenterosi ma senza soldi, poiché l’obiettivo è individuare nuovi talenti da assumere o nuove idee da finanziare nella convinzione che un progetto o un’idea sia più efficace di un curriculum nel dimostrare le potenzialità di un candidato.

Il tema? Nella maggior parte dei casi è libero, tranne per un paio di aziende che chiedono progetti inerenti alle proprie linee di business (sul sito della manifestazione tutti i dettagli). Quindi spazio alla creatività e soprattutto a chi ha una startup e magari cerca un finanziamento: perché non proporre ai manager presenti di finanziare il vostro progetto? Loro ne trarranno visibilità e un ritorno di immagine positivo e potrebbero, in caso, inserirlo in un percorso di Responsabilità Sociale d’Impresa. Inoltre, una volta manifestato l’interesse, potrebbero anche aiutarvi a definire un business plan, per mettere infine a vostra disposizione un gruppo di lavoro dedicato che sviluppi la vostra idea – è successo l’anno scorso con UPS che ha messo a disposizione del giovane talento 10 persone per sviluppare la sua idea, in questo caso inerente al business dell’azienda.

Nel corso delle due giornate verranno ascoltati i partecipanti, che entro il 13 maggio possono caricare online sul sito dell’American Chamber of Commerce il loro progetto (che non dovrebbe superare le 10-15 slides né pesare più di 1,5Mb), tante volte quante sono le aziende a cui decidono di sottoporlo (quindi se volete provarci con tre aziende dovete caricarlo sul sito tre volte). Naturalmente prima arrivate, più possibilità ci sono che la vostra idea venga letta e valutata con le dovute attenzioni. Per chi non avesse fatto in tempo a prepararlo il paper può essere portato anche direttamente all’evento, anche se chiaramente le aziende daranno la precedenza alle ‘submission’ online.

Conviene provarci comunque e sfruttare in ogni caso l’opportunità di seguire gratuitamente due workshop molto utili a tutti gli imprenditori ‘autodidatti’ costantemente in cerca di dritte concrete per non sbagliare: Understanding Innovation per imparare a progettare un business plan, comunicare il proprio progetto e presentarlo agli interlocutori giusti, e Business Pitching, per (in)formare i giovani partecipanti sul mondo delle start up con le testimonianze dirette di venture capital, business angels e imprenditori di successo.

Per quanto riguarda la proprietà intellettuale e il diritto d’autore l’utente – nel caricare il progetto online e accettando i termini dell’iniziativa – stipula un vero e proprio contratto con l’azienda che prevede:

–          Da parte dell’azienda l’impegno a non utilizzare il progetto in questa o in forme derivate senza il consenso dell’autore, nei modi stabiliti dalla contrattazione tra le parti
–          Da parte dell’utente la garanzia che il progetto è originale e non vìola diritti di proprietà intellettuale e/o industriale altrui

I patrocini sono autorevoli: Consolato Generale US, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, Comune di Roma, insieme al supporto delle maggiori università italiane.

Provateci.

[post scriptum: MediaePotere raccoglierà le testimonianze di chi tra voi ha partecipato: scrivetemi a redazione punto mediaepotere [at] gmail punto com]