Il blog di Viola Venturelli

Racconto storie. Parlo di Startup e Lavoro. Giornalismo e Marketing. Cibo e ambiente.E di ciò che mi passa per la testa.

Voglio essere il capo di me stesso: ecco perché diventiamo imprenditori

C’era un vecchio adagio che diceva ‘i soldi non fanno la felicità, ma aiutano’. Inutile che ci giriamo intorno: i soldi sono il primo problema di uno startupper. A cofermarlo sono i risultati di una ricerca della Fondazione Kauffmann, una delle più grandi reti di imprenditori in America, secondo cui per quasi quattro su dieci l’ostacolo più grande è la mancanza di soldi.

All’indagine, realizzata nell’ambito del programma FastTrac che supporta le startup nelle loro varie fasi (seed, startup, lancio sul mercato) in collaborazione con Forbes, hanno risposto oltre 5.000 aspiranti imprenditori indicando molto chiaramente quali sono le problematiche più sentite e, di conseguenza, diffuse.

Se al primo posto quasi quattro intervistati su dieci –  il 36%, il valore più alto di tutti – mettono il reperimento dei fondi per buttarsi nella costruzione della propria impresa, subito dopo viene lo spaesamento: Da che parte comincio? Sembrano chiedersi in più di tre casi su dieci. È altrettanto interessante notare come la difficoltà di trovare un partner sia un problema percepito dal 6,5% degli imprenditori. Non è un numero elevatissimo, ma è pur sempre significativo e lascia intravedere la fatica di essere da soli.

Se poi andiamo a indagare le motivazioni della scelta imprenditoriale, accanto a un motivo più generico come la ‘passione per l’imprenditoria’ tre persone su dieci hanno scelto questa strada per essere finalmente il capo di se stesso, mentre solo l’1% lo ha deciso quando si è trovato senza lavoro.

A mio avviso questa è una delle motivazioni più significative, che riflette molto bene la nostra situazione in Italia – ma evidentemente non solo, dato che la ricerca è di matrice statunitense: giovani e meno giovani (si può dire giovani a 40 anni?) che non ne possono più di trovare la carriera nella benedizione altrui, o più frequentemente che si vedono portar via le proprie idee dai loro capi o lavorare per far mettere la firma a qualcun altro, o ridursi a fare il galoppino nonostante anni di esperienza sul campo…

Qui sotto l’infografica. E voi cosa avete e cosa vi manca per diventare imprenditore?

Credits to @matteofini78 e @fedeactive per la segnalazione

Informazioni su violaventurelli

Giornalista professionista e pr, si occupa di media, attualità, politica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12/07/2012 da in Mondo Startup, Notizie, Ricerche con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: